YouPass recensione: la ‘quasi’ carta conto Bnl?

Bnl si muove in controtendenza rispetto alle altre grandi banche. Nella sua sezione “carte” non c’è una vera e propria carta conto (come ad esempio il conto Tascabile CheBanca). Tuttavia non manca la scelta per la versione di carta prepagata con Iban (come YouPass), che permette di ricevere accrediti e ricariche tramite bonifico, ma che a differenza di una vera carta conto non permette ad esempio di fare bonifici in uscita e trasferimenti di denaro.

Carta conto Bnl: classic nella versione YouPass

All’interno della tipologia di carta prepagata con Iban Bnl YouPass troviamo anche la versione InNovo (da non confondersi con la carta Nova Findomestic) che è disponibile a sua volta nella versione classic, minore oppure aziendale. Questa ricaricabile ha la tecnologia contactless, quindi può essere usata sia in maniera ‘tradizionale’ che avvicinandola al pos (nel primo caso c’è la tecnologia chip&Pin).

Può essere richiesta nella versione standard oppure in quella personalizzata (sia con il colore che per l’impressione del nome del titolare). E’ disponibile inoltre nella tipologia aziendale e in quella Telethon. Il plafond della versione ordinaria è di 5 mila euro (per la versione minore è di 1500 euro e per la aziendale 6 mila euro). Il circuito è Mastercard.


Youpass: Costi e commissioni della carta con iban Bnl

Al momento di rilascio si pagano 10 euro per l’emissione e 10 euro per la ricarica (la versione personalizzata prevede subito il pagamento della sola emissione sempre di 10 euro). Non ci sono commissioni per il blocco mentre per la sostituzione si pagano 10 euro. Le comunicazioni on line sono gratis mentre se si richiedono quelle cartacee costano 1 euro l’una.

I prelievi sono gratuiti sugli ATM del gruppo Bnp Paribas altrimenti in zona Ue o extra Ue si pagano 2 euro di commissione, aggiungendo 1,5% per il cambio valuta applicato nel caso di operazioni di acquisto o prelievo in valuta diversa dall’euro. Si può fare il prelievo anche da sportello bancario Bnl ma in questo caso la commissione raddoppia salendo a 4 euro.

I servizi informativi (come controllo del saldo, estratto conto e movimenti tramite accesso al servizio di internet banking) sono gratuiti.

Quanto costano le ricariche sulla carta Youpass Bnl?

Essendo una carta prepagata con Iban la carta YouPass di Bnl può essere ricaricata anche con accredito senza alcun costo. Altrimenti si può ottenere la ricarica con addebito sul conto corrente, oppure da Atm o in contanti da sportello Bnl. In quest’ultimo caso la commissione è di 4 euro, mentre tutti gli altri sistemi prevedono il costo di 1 euro.

CONCLUSIONI

La carta con Iban Youpass di Bnl non permette un uso simil conto corrente. Non si tratta infatti di una vera e propria carta conto. Non prevede un costo di gestione fisso mensile, aspetto positivo, ma offre un uso molto limitato il che rappresenta un aspetto negativo per chi si aspetta molto di più da una ricaricabile con Iban.

Si tratta invece di una carta prepagata che ha l’obiettivo si permettere di fare acquisti o prelievi, ricariche e ricevere accrediti, ma non è possibile fare bonifici o pagamenti di bollettini online oppure imposte, ecc.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è N26. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione Standard N26 non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai all'Home Page mentre per leggere la nostra recensione il link è: N26 Black

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *