Via Cash: il futuro della banca è il supermercato?

Via Cash è una infrastruttura, creata e gestita dalla società di diritto tedesco (avendo sede legale a Berlino), chiamata Cash Payment Solutions GmbH, di base a Berlino.

Tale società si è posta come obiettivo principale quello di mettere in contatto immediato i clienti (sia del settore business che le aziende) ed i supermercati. Via Cash allo stato attuale è utilizzabile dagli utenti italiani in modo “indiretto” tramite l’accordo che la società Cash Payment ha stretto con N26 e con Hype.

In particolare Via Cash è accessibile agli utenti italiani perché è un brand “italiano” gestito dalla già citata società con base a Berlino.

Via Cash: qual è la vera novità?

Oggi alcuni supermercati sono abilitati al pagamento dei bollettini premarcati, anche in Italia, e al pagamento delle ricariche telefoniche.

Fino a questo punto quindi non sembra esserci una reale novità soprattutto se consideriamo che Via Cash si è posta l’obiettivo di dare ai supermercati un ruolo centrale nella gestione di tanti servizi, atti a semplificare alcune soluzioni e operazioni.

Tuttavia è proprio nella quantità di operazioni rese accessibili a coloro che vanno in un supermercato a fare la spesa a fare una netta differenza. Un aspetto che ha permesso già a N26, e presto anche a Hype, di usare la cassa del supermercato per rendere più “fisico” e accessibile il rapporto con la propria banca “digitale”.

Che cosa permette di fare?

Per prima cosa ci deve essere un accordo che coinvolge tre parti perché Via Cash possa essere usato dai privati e cioè:

  • un accordo tra Via Cash e un partner italiano;
  • una catena di supermercati che ha aderito al servizio;
  • partner che offrono servizi finanziari (come appunto Hype e N26) per poterne usufruire.

Se si verificano queste tre condizioni allora si può accedere ai servizi che Via Cash mette a disposizione. Nel particolare, ad oggi, per poter usare i vari servizi disponibili si deve:

  • avere una carta N26 (vedi la recensione di Cash26) oppure una carta Hype;
  • andare in una catena di supermercati aderenti all’accordo con Via Cash (ad oggi lo sono tutti quelli del gruppo Panorama e Pam).

Non c’è bisogno di altri requisiti! Basta infatti recarsi in un punto vendita delle catene di supermercati che offrono i servizi finanziari tramite Via Cash. Qui tramite l’uso dell’app del conto o la carta che si vuole usare (app N26 oppure app di Hype) di può accedere al relativo servizio (vedi qual’è meglio tra N26 e Hype).

Questo può essere anche di deposito (ricaricando il plafond della propria carta), o di prelievo (ottenendo contanti dalla cassiera ma nel limito dei massimali previsti). Il tutto in modo sicuro grazie al sistema di generazione dei codici QR Code e/o dei Pin OTP per concludere la transazione.

Ovviamente il tutto può avvenire proprio usando l’app, e quindi senza la necessità di usare la carta fisica, il che permette di ottenere elevati standard di sicurezza.

Ti piace? Dillo su:
error

Carta conto del mese

La carta conto del mese è N26. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione Standard N26 non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai all'Home Page mentre per leggere la nostra recensione il link è: N26 Black

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *