Tinaba: quali vantaggi oltre i 10 euro gratis?

Tinaba rientra tra le Fintech innovative legate all’ambito finanziario ed infatti basa il proprio ‘progetto’ sulla gestione di un conto e di una carta tramite app. Tinaba è nata nel 2015 con la collaborazione di Banca Profilo e il fondo private equity Sator.

A dire il vero Tinaba nasce in principio per offrire uno strumento affidabile per trasferire denaro in modo veloce, sicuro ed economico. Detto questo, si è arricchita via via con altri servizi e oggi vanta una sezione per privati, una Business e una sezione investimenti.

Dai 10 euro gratis alle recensioni: ma come funziona?

Tinaba (link all’app iOs) è stata quasi sempre collegata a una promozione, come quella dei 10 euro gratis, in alcuni periodi addirittura 25 euro e quindi viene quasi normale domandarsi se sia tutto oro quello che luccica.



Advertisement
Per prima cosa premettiamo che tramite l’app noi abbiamo una gestione completa dell’insieme di strumenti che ci permettono di gestire i nostri soldi. Questi strumenti sono:

  • il borsellino digitale (per i trasferimenti) che funziona in modo simile ai social, quindi è facile e intuitivo;
  • il wallet, che come conto elettronico mi permette di ricevere e inviare denaro, fare pagamenti, ecc;
  • la carta di pagamento Mastercard che permette di fare acquisti anche on line.

Solo per la versione Business è presente anche una sezione ‘incassi’ per la vendita di beni o servizi oltre che ulteriori proposte destinate alla crescita della propria azienda (vedi Soldo).

Tinaba: come ricevere i bonus

La promessa dei soldi bonus accreditati sul wallet prevede una modalità semplicissima per riceverli. Basta infatti partire con la registrazione cliccando qui – Tinaba ti regala 10€ – per sfruttare il codice.

Una volta completata la registrazione è sufficiente ricaricare il wallet di almeno 50 euro. Nel saldo si visualizzeranno i 10 euro di bonus spendibili senza limiti o restrizioni.

Dove si può usare Tinaba?

La carta Mastercard, ricaricata dell’importo che si vuole, può essere usata per fare acquisti su Pos oppure prelievi oltre che acquisti via web che contemplano questo circuito tra quelli accettati.

Per acquistare Online è possibile selezionare anche la modalità ‘diretta’ di pagamento ‘Tinaba’ che sarà presente però solo se ci sono convenzioni con il negozio.

Attenzione: In tal caso quando vai al check out devi accertarti che ci sia una situazione come quella nella foto successiva.

Se c’è ti basterà selezionare Tinaba come sistema e accertarti che il conto abbia abbastanza credito per coprire l’intero importo.

Tinaba: come si apre il conto?

L’apertura del conto avviene con registrazione. Se si è un privato la via più semplice e immediata è quella che prevede di scaricare l’app sul proprio smartphone (come sistema operativo sono richiesti Android dalla versione 4.4.4 e IOS da 8.0).

La procedura è semplice si devono infatti inserire i classici dati personali, creare le credenziali per il login, ecc. L’iter è rapido e interamente guidato, e reso sicuro grazie al sistema di codici usa e getta che vanno usati durante la registrazione e l’accesso. Nel particolare:

  • codice verifica numero di 6 cifre (tramite sms);
  • codice di accesso (creato dall’utente).

Come requisiti non è previsto il limite della maggiore età, perché Tinaba si può richiedere già dai 12 anni di età compiuti. Al termine di tutto, dopo l’invio dei documenti, bisogna fare l’attivazione tramite il link che viene inviato all’indirizzo email usato nella registrazione.

Costi

L’app è gratuita, anche nella gestione, quindi il conto non prevede costi fissi di tenuta. Anche la ricarica, con bonifico o carta di credito è gratuita. I soli costi da considerare sono per i prelievi e cioè 2 euro in Italia (e Sepa) e 4 euro in zona extra Ue.

Il bonifico è gratis  e prevede massimali differenti a seconda del profilo che si ha (che determina anche il plafond). In generale per il bonifico abbiamo:

  • importo massimo di 5 mila euro per singolo bonifico;
  • importo massimo di bonifici al giorno di 10 mila euro.

Plafond: il limite degli under 12 anni

I due plafond sono stati necessari considerato che Tinaba può essere usata anche da minorenni. Quindi abbiamo due possibili situazioni sulla carta:

 

Libello B Livello A
Importo massimo di ricarica per anno 2.500,00€ n.p.
Plafond della carta 1.000,00€ 12.500,00€
Ricarica massima al giorno 1.000,00€ n.p.
Limite per singolo pagamento 150,00€ 2.000,00€
Limite per pagamenti in un giorno 250,00€ 5.000,00€
(Data rilevazione: ottobre 2020)

Servizi accessori

Tinaba, oltre ai servizi base di un conto elettronico con carta collegata (leggi i vantaggi di Bunq), fornisce altri servizi accessori che ne ampliano ulteriormente l’appeal. Nel particolare questi possono essere così riassunti:

  1. Trasferimenti di denaro in modalità Peer to Peer a costo zero;
  2. Creazione di conti condivisi  e casse comuni gratis;
  3. Progetti a progetti di Crowdfunding appositamente creati.

Per quanto riguarda la carta ricordiamo invece la possibilità di poter pagare via device grazie ai principali servizi mondiali con cui la società italiana è convenzionata. Ad ottobre 2020 sono ben 5 le alternative e cioè:

  • Google Pay;
  • Apple Pay;
  • Samsung Pay;
  • Fitbit Pay;
  • Garmin Pay.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è Hype. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione base Hype non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai al sito ufficiale cliccando questo link mentre per leggere la nostra recensione il link è: https://www.carteconto.org/carta-hype/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *