Satispay: come funziona il cashback e 5 euro in omaggio

Satispay rientra tra i sistemi di pagamento che sfruttano e offrono opportunità anche alle microtransazioni. Oggi l’offerta, dopo circa sei anni dal lancio della piattaforma e dalla nascita di Satispay spa, permette un utilizzo tanto per i clienti privati che per quelli business.

Anche tra le promozioni e le iniziative ci sono state tante novità, come il cash back e il coupon che ‘regala’ un importo da usare come il bonus di 5 euro.

Coloro che oggi decidono di iscriversi per aprire il proprio account con Satispay, inserendo il codice coupon CARTECONTOSATIS ottengono 5 euro di credito gratis.

Satispay: privati e business

Satispay come detto può essere usato da privati che vogliono usarlo per pagamenti e trasferimenti, ma anche per il business. Entrambe le categorie (retail o privati o utenti business) devono fare una semplice registrazione, che serve per poter aprire il proprio account e conto, con il quale fare le varie operazioni.

Tra le differenze previste tra Satispay Business e Satispay privati, troviamo il tipo di utilizzo, in quanto per i clienti retail l’uso è orientato soprattutto alle microtransazioni, mentre per quelli business l’uso è stato pensato per far risparmiare le aziende nel ricevere i pagamenti (sia online che nei negozi fisici).

Satispay: come si usa

Se Satispay è usato da un privato, il titolare del conto potrà effettuare i pagamenti su siti di venditori che sono convenzionati sempre con Satispay (aspetto che deve essere pubblicizzato sul sito stesso). Si può anche controllare sul sito Satispay l’elenco degli esercizi convenzionati (per farti un idea globale leggi qua il confronto N26 e Hype).

Una volta trovato l’esercizio convenzionato, per fare il pagamento, si deve:

  • scegliere Satispay come sistema di pagamento;
  • inserire il numero di telefono associato all’app (download qui per Android o iOS);
  • confermare il pagamento;
  • inserire il pin tramite cellulare.

Satispay offre servizi aggiuntivi che aiutano il titolare a tenere sotto controllo le spese, fissando anche un budget diversificato per tipologia di ‘spesa’, che può essere modificato e modulato sulla base delle proprie esigenze. Un ‘quasi’ conto corrente appunto.

Nel menu dell’app troviamo anche le altre funzioni o servizi disponibili che sono:

  • pagamento dei bollettini PA con lettura del QR code;
  • ricariche telefoniche;
  • trasferimento di fondi tra utenti che hanno Satispay;
  • Satispay business e cash back (vedi la versione di N26).

Satispay business è la sezione dedicata ai servizi per le aziende. Anche in questo caso Satispay non prevede costi fissi di gestione, e la gestione avviene sempre tramite l’apposita app (Android o iOS) o con Pc (anche Mac).

In più c’è la possibilità di integrazione tra Satispay e il Pos oppure il registratore di cassa. Ovviamente bisogna registrarsi come utente Business.

Cashback

Tra le funzioni disponibili è presente anche il servizio cashback. Questo serve per fidelizzare i clienti, e può essere scelto tra ben tre modalità che sono:

  • Satispay Cashback Classico: si deve decidere l’importo di Cashback e quali acquisti saranno soggetti;
  • Satispay Cashback Incrementale: oltre a scegliere la soglia Cashbak e i beni che rientrano nella campagna, si ha anche una modulazione delle percentuali, così a mano a mano che aumentano gli importi spesi si ottiene un incremento della percentuale di cash back riconosciuta;
  • Cashback Primo Acquisto: si definisce la soglia di cashback, il tipo o le tipologie di beni, e l’applicazione avviene solo sul primo acquisto per utente.

N.B. ci possono essere delle limitazioni per il riconoscimento del cash back. Queste per quanto riguarda la clientela retail devono essere valutate prima di procedere al pagamento nell’apposita sezione presente nell’app.

Qui prima di inviare il pagamento, sarà anche possibile vedere l’importo esatto di rimborso che è possibile ricevere i riaccredito. Eseguito ‘fattivamente’ la transazione, il rimborso sarà immediatamente eseguito comparendo nella sezione “Profilo” dell’app previa notifica..

Costi

Satispay per privati non prevede costi di gestione o di utilizzo, ma sono previste commissioni in caso di pagamento di bollettini PA. Per la versione Business invece ci sono dei costi e delle commissioni che però si riconducono alle seguenti situazioni:

  • negozi fisici: se i pagamenti sono inferiori a 10 euro la transazione è gratuita, se invece sono superiori ai 10 euro allora è applicato un costo di 20 centesimi;
  • pagamenti online: se si tratta di importi inferiori ai 10 euro si applica la commissione dello 0,5%, se sono superiori a 10 euro oltre allo 0,5% si applica anche la commissione fissa di 20 centesimi.

Satispay apertura

Per utilizzare Satispay bisogna procedere a una registrazione, scegliendo, come detto, la propria categoria di appartenenza. La procedura è un po’ differente fin da subito a seconda che si opti per la registrazione come privato o come utente business. Vediamo assieme:

Privato

Se si parte da Pc va semplicemente inserito nell’apposito spazio il numero di telefono che serve per ricevere via sms il link con il quale scaricare l’app da associare al numero di telefono.

E’ quindi più immediato partire direttamente dal proprio device mobile e:

  1. scaricare l’app e installarla (download qui per Android o iOS);
  2. seguire le istruzioni per la creazione del proprio account ricordando di inserire l’esclusivo codice CARTECONTOSATIS;
  3. inserire l’Iban da collegare;
  4. fare il selfie di riconoscimento e conferma dell’identità.

Business

Si inizia e procede su Pc, con compilazione dei vari spazi per creare le credenziali di accesso all’account. E’ quindi necessario attendere il kit ti benvenuto che è composto da:

  • banner per il sito web in codice html;
  • loghi e vetrofanie per i negozi fisici;
  • esempi di e-mail;
  • locandine digitali ma stampabili;
  • grafic design per social network;
  • la guida.

Satispay contatti utili

Per i privati è prevista l’assistenza da usare nell’area personale da app. Per gli utenti Satispay Business è previsto il canale via e-mail, con indirizzo a business@Satispay.com.

Se si necessita il blocco di un account collegato a uno smartphone perso o rubato, la richiesta va fatta a assistenza@Satispay.com.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è Hype. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione base Hype non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai al sito ufficiale cliccando questo link mentre per leggere la nostra recensione il link è: https://www.carteconto.org/carta-hype/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *