Hype Premium recensione: conviene al di là delle opinioni?

Hype Premium non sostituisce la Hype Start e la Hype Plus, ma si aggiunge alle due note alternative completando un’offerta già ben articolata da parte di Banca Sella. Ma quali sono i principali vantaggi soprattutto nei confronti delle carte conto similari?

All’interno della recensione analizzeremo le peculiarità di Hype Premium con un’ottica principale all convenienza o meglio al rapporto qualità/prezzi. Ad esempio anticipiamo che per il costo la nuova card della banca biellese si pone in una situazione intermedia rispetto a prodotti simili, in un surplus dove la componente assicurativa ha comunque un ruolo importante.

MA ATTENZIONE: al di là delle opinioni personali tipiche delle recensioni vediamo ciò che la Hype Premium può realmente offrire, quali sono gli aspetti positivi e quali quelli negativi e per chi è indicata.

Hype Premium costo e commissioni

Come le versioni Start e Plus anche in questo caso ci troviamo davanti a un conto e carta che sono un binomio inscindibile. Questo aspetto della versione Hype Premium va tenuto in considerazione più delle altre versioni proprio perché, come carta si ottiene l’esclusiva World Elite Mastercard. A questa, come accennato, sono aggiunti vari servizi esclusivi e varie coperture assicurative comprese.

Aumentati anche i vantaggi collegati all’assenza di costi di prelievo e commissioni di cambio valuta, in un upgrade in base al quale è facile capire il perché questa carta conto costi di più della versione Hype Plus.

Delle altre alternative Hype Premium condivide la presenza dell’Iban e la possibilità di un uso versatile ‘simil’ conto corrente. Per fare un paragone vediamo in particolare che la Hype Plus costa 1 euro al mese, mentre la Hype Premium ha un costo mensile di 9,90 euro.

Un canone eccessivo? In realtà no, visto che è essenziale confrontare questo conto con prodotti simili come come per esempio la N26. Quest’ultima propone infatti costi simili, se non superiori nelle versioni migliori, che in realtà sono le più simili al nuovo prodotto Hype (vedi anche Yap).

Per appurare la convenienza quindi vediamo che cosa è compreso entro il canone mensile e che cosa si può fare con la card.

N.B. E’ bene ricordare che gli hyper possono avere solo una carta Hype (quindi solo una start, o solo una plus o solo una premium).

Commissioni Hype Premium aprile 2020

Nella tabella riportiamo le principali caratteristiche economiche e limiti di utilizzo o ricarica di Hype Premium quando previsti:

Voce di costo Commissione
Trasferimento denaro ad altro titolare di carta Hype 0 euro
Pagamenti via pos e web (anche con Apple Pay e Google Pay) 0 euro
Prelievi gratis
Bonifici area Sepa gratis
Cambio valuta 0 euro

Zero costi anche per quanto riguarda i pagamenti più comuni ivi compresi i bollettini, MAV, RAV, pagamenti CBILL e persino alla pubblica amministrazione (i cosiddetti PagoPA).

Per quanto riguarda i costi di ricarica è prevista una commissione solo per la ricarica in contanti (1,60 euro). Gratis sono invece le seguenti alternative:

  • da altri hyper;
  • con Iban in entrata;
  • con PagoBancomat su ATM QuiMultiBanca;
  • dall’app Hype con altre carte di pagamento.

Caratteristiche principali della Hype Premium

Per prima cosa notiamo che non c’è un plafond limitato, per cui si può dotare il conto e la carta delle somme di cui si ha bisogno senza preoccuparsi di non superare determinate soglie. L’aspetto dei massimali è quindi interessante: persino la ricarica in contanti è abbastanza elevata arrivando a ben 15 mila euro in un anno.

Altro importo elevato lo troviamo nei bonifici, dove non si trova una cifra massima o per i pagamenti con ben 50 mila euro di spesa se logicamente c’è la disponibilità sul conto. Quindi la Hype Premium è una carta che si adatta chi vuole avere un conto da usare senza troppe preoccupazioni.

Coperture assicurative

Come accennato in varie parti della recensione con Hype Premium è anche possibile contare su una serie di coperture assicurative importanti, sia per chi la usa principalmente in Italia, che per chi vuole una carta da usare anche all’estero.

Da questo punto di vista vediamo che la copertura assicurativa è anche a livello sanitario per chi viaggia, oltre che la copertura a fronte di furto o rapina degli acquisti fatti con la carta, perdita bagaglio, ecc.

Vantaggi

Come altri servizi esclusivi dedicati dalla versione Premium dei Hype troviamo (Data rilevazione: aprile 2020):

  • zero costo o commissione applicato sui prelievi anche all’estero;
  • 0 costo o commissioni per i pagamenti su bollette e bollettini postali;
  • zero costi per le ricariche del conto (l’unica eccezione è per la ricarica in contanti dove si paga un costo di 1,6 euro);
  • assistenza prioritaria sul canale whatsapp che si va ad aggiungere alla mail, chat e telefono.

Limiti della Hype Premium

La carta Premium dell’offerta della banca biellese presenta però degli inevitabili limiti che ne possono ridurre gli importi di ricarica, prelievo o spesa. Nel particolare:

Ricarica con bonifico o con carte di pagamento

  • Minima: 0,01;
  • massima per carta di pagamento in un giorno
    500 euro.

Ricarica in contanti

  • Minimo: 25 euro;
  • Massimo in 24h: 500 euro;
  • Massimo per ricarica250 euro;
  • massimo in un anno: 15 mila euro;

Limite prelievo e spesa

  • Massimo da prelievo da ATM (sia Ue che Extra Ue) per singola operazione: 500 euro;
  • Massimo prelievo al giorno: 2.500 euro;
  • Max prelievo/mese: 10 mila euro.

La cifra massima per pagamento è pari a 500000 euro mentre per il bonifico non ci sono limiti.

Come si ottiene il conto Hype Premium

Come accade per l’apertura di un conto Hype anche in questo caso basta effettuare la registrazione tenendo con sé un documento di riconoscimento con il quale fare il selfie per la fase di verifica dell’identità.

Tuttavia ci vogliamo soffermare sui vantaggi sotto forma di bonus che si possono ottenere solo in fase di apertura. Quando facciamo partire la procedura (che poi sarà interamente guidata) dobbiamo fare infatti attenzione al codice bonus che dovrà essere inserito durante la registrazione.

Ad esempio, ad aprile 2020 cliccando su uno dei banner che riportano l’immagine della Hype Premium ci appare un codice di ben 25 euro. Un bonus di sicuro interesse che si va ad aggiungere all’attivazione gratuita fino a fine aprile 2020 (invece di 9.90).

Ricordiamo che il bonus sarà accreditato solo a seguito della prima ricarica (max 7 giorni) che potrà essere pari anche a solo 1 euro.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è Hype. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione base Hype non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai al sito ufficiale cliccando questo link mentre per leggere la nostra recensione il link è: https://www.carteconto.org/carta-hype/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *