Hype Next vs Hype Plus: ecco chi vince

Hype Next vs Hype Plus: ha senso questo confronto? L’arrivo a fine novembre della Hype Next è stato visto come una new entry, ma di fatto si tratta del conto che è andato a sostituire la versione Plus che è stata mandata in pensione.

Quindi parliamo sempre del prodotto di fascia intermedia, che si colloca tra la gratuita versione Start e quella top denominata Premium. E a livello di costi le differenze tra le varie alternative non sono poche così come i vantaggi via via ottenibili.

Hype Next vs Plus: confronto costi

Mettendo a confronto Hype NEXT con Hype Plus (leggi la nostra recensione) notiamo subito una differenza sui costi, dato che abbiamo un costo mensile di 2,90 euro contro l’euro di Plus.

Tuttavia non c’è stato solo un aumento dei costi di gestione o canone mensile. Sono state apportate altre modifiche sulle funzionalità, sui costi da sostenere per l’uso della carta e del conto, oltre che per le ricariche.

Non solo, c’è anche l’aspetto dei limiti e massimali di utilizzo che hanno ottenuto un notevole ritocco in aumento.

Per poter decidere sulla convenienza delle condizioni economiche in base alle proprie necessità facciamo una panoramica delle principali voci di costo per un conto corrente:

  • bonifico non istantaneo in zona Sepa gratis, ma si pagano 2 euro per un bonifico Sepa istantaneo. I primi 10 al mese sono comunque gratis;
  • Mav gratis, mentre Rav, CbiLL e PagoPa costano 1 euro;
  • bollettini postali in bianco e premarcati 1,99 euro;
  • prelievi sempre gratis sia in Italia che all’estero, solo in caso di cambio valuta è applicato il tasso di conversione dell’1,5%.

È interessante vedere che le ricariche sono gratis tranne quelle in contanti che costano 2 euro l’una.

Limiti per ricariche, acquisti e prelievi

Come abbiamo già accennato con Hype Next si è puntato a un aumento dei massimali di ricarica, di spesa e di prelievo, a partire dalla possibilità di fare ricariche illimitate, senza un plafond prefissato.

Quindi come limiti bisogna considerare solo quelli di ricarica in contanti (che arrivano comunque fino a 6 mila euro all’anno e 500 euro al giorno). A questi si aggiungono quelli per i singoli acquisti con un massimale di 50 mila euro per operazione.

Con i bonifici torniamo all’importo illimitato così come per i bonifici in entrata. Per quanto riguarda i prelievi andiamo da 500 euro per singolo prelievo a 1000 euro al giorno e 2500 euro al mese.

Tutte condizioni che lo rendono interessante a chi vuole un conto adatto alle esigenze dalle più semplici alle più avanzate. Il tutto a un costo fisso di gestione contenuto, che comprende anche la carta Mastercard associata (N.B. Parliamo di una carta di pagamento e non di una prepagata).

Hype Next vs Plus: requisiti per l’apertura

La procedura di apertura segue, come gli altri prodotti, una semplice registrazione di vari dati. Poi si deve girare un video seguendo le istruzioni per la verifica dell’identità (per ricevere la mail di conferma l’attesa è di circa 3 giorni).

La registrazione si stima invece con una tempistica di 8 minuti circa, tenendo a portata di mano i documenti che vanno inseriti tra i dati e poi usati nella registrazione del video stesso.

Guida pratica alla registrazione

Ci sono tre procedure differenti in quanto ricordiamo che se si è già un hyper per passare a Next bisogna fare un upgrade od un downgrade del conto che già si ha.

In entrambi i casi è essenziale fare una registrazione parziale perché non si possono avere due versioni Hype differenti allo stesso momento. Poi c’è la versione di registrazione pensata per chi non è già cliente e quindi deve fare tutta la procedura per creare un profilo ex novo. Vediamo i punti principali che bisogna seguire (Scegli Next, subito un bonus da 20€! Clicca qui e inserisci il codice promo SUPER):

  1. se si vuole aprire un conto Hype Next bisogna far partire da smartphone o Pc la procedura che rimanda all’apertura del conto (Inizia qui). Se si rientra in una qualche promozione attiva (come i 25 euro gratuiti da spendere su Amazon) bisogna ricordarsi di inserire l’apposito codice nello spazio indicato oppure usare uno dei banner legati alla promozione;
  2. una volta che si apre la pagina di registrazione bisogna compilare tutti gli spazi obbligatori con dati anagrafici (nome, cognome, codice fiscale. luogo e data di nascita), dati di residenza e di indirizzo. Questi serviranno anche per ricevere le comunicazioni e la carta. Da fornire anche i dati di contatto come numero di smartphone e indirizzo e-mail (devono essere quelli usati correntemente e attivi);
  3. procedere all’inserimento delle altre informazioni richieste dal sistema (come info lavorative, reddituali, ecc) oltre agli estremi di un documento di identità non scaduto;
  4. quando termina tutta la fase di compilazione si apre la pagina che fornisce le indicazioni per girare il video con il documento personale e la tessera sanitaria o codice fiscale. È bene seguire le istruzioni alla lettera per evitare che risulti poco chiaro il filmato con il rischio di doverlo poi rifare, perdendo tempo;
  5. terminato il video si devono seguire le istruzione per la conferma di verifica, che prevede due strade alternative. Primo: seguire quella con un bonifico di verifica da un altro conto che però deve avere la stessa intestazione (stesso intestatario). Secondo: inserimento dei dati di un altro documento di riconoscimento diverso da quello usato in precedenza;
  6. si deve confermare l’accettazione della privacy e del contratto;
  7. attendere i tempi di lavorazione che sono circa di 3 giorni, per ricevere la mail che conferma il buon esito e fornisce un link e un codice che servono per creare le credenziali del login;
  8. seguire le istruzioni per inserire la password OTP ricevuta.


Una volta create le credenziali si può fare il login e iniziare subito a usare il conto. per la carta fisica bisogna attendere i tempi di invio e poi attivarla dato che viene spedita non attiva per sicurezza.

Ricordiamo che la parte di inserimento dei dati, quindi i punti 1 e 2 non si devono seguire se si è già clienti Hype con profilo aggiornato. E anche la procedura di verifica dell’identità cambierà a seconda della modalità scelta in passato.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è Hype. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione base Hype non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai al sito ufficiale cliccando questo link mentre per leggere la nostra recensione il link è: https://www.carteconto.org/carta-hype/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *