Conto deposito business o privati: quale conviene di più?

Conto deposito business o privati quale scegliere? Il conto deposito permette di investire il proprio denaro con un basso rischio. Non solo, sfruttando il tasso fisso permette di conoscere in anticipo quanto frutteranno i propri risparmi.

Ma attenzione non tutti i conti deposito sono uguali e soprattutto non offriranno lo stesso tasso nel corso del tempo.

Questi sono infatti condizionati da moltissimi fattori, come ad esempio il tasso di sconto e la necessità di capitali per singola banca.


Da valutare  anche la politica che l’istituto di credito segue facilmente individuata valutando ad esempio le promozioni proposte nel corso del tempo. Classici esempi si possono riferire al conto deposito Chebanca o di Ing Direct.

Conto deposito business o privati: le condizioni delle promozioni sui conti deposito

Molte banche si dimostrano propositive nell’offrire tassi premiali soprattutto in relazione a liquidità fresca. Detto ciò questa opportunità è spesso riferita a ai privati con ridotte possibilità di accedervi ai clienti business.

Ovviamente le promozioni non sono tutte uguali e non solo nei tassi. Per valutarne la reale convenienza bisogna controllare:

  • le limitazioni imposte ;
  • i requisiti di accesso;
  • la durata del periodo in cui si beneficerà della promo.

Consiglio utile: quando siamo indecisi su quale Conto deposito business o privati scegliere è meglio indirizzarsi verso uno che non presenta spese di apertura, chiusura e gestione.

I tassi sul conto deposito

Come già detto in precedenza, a prescindere dalla tipologia (Conto deposito business o privati), i rendimenti possono entrare in un range molto ampio sia per la versione libera che per quella di tipo vincolato.

Banner conto deposito 300X250

Per comprendere il possibile guadagno in base alle proprie necessità ed al momento contingente può essere utile fare simulazioni gratuite con i calcolatori online ed i comparatori.

Detto questo nel caso dei conti deposito vincolati i rendimenti dovranno essere confrontati tra loro proprio in funzione dei vincoli proposti al netto dei tassi premiali limitati nel tempo.

Conto deposito business o privati: caratteristiche e requisiti

Selezionato il conto deposito ideale in base alle proprie necessità bisogna informarsi se sono richiesti alcuni requisiti specifici e quali sono le condizioni “massime”. Vediamo in senso generale cosa bisognerà appurare:

Conto per privati (scopri il migliore del 2018)

Per quanto riguarda la clientela retail sarà fondamentale conoscere alcuni aspetti fondamentali del prodotto e cioè:

  • il numero massimo di intestatari (generalmente fino a 2 ma in alcuni casi si può superare questo limite);
  • la somma minima necessaria per poter ottenere i rendimenti del conto vincolato;
  • i costi connessi.

Conto deposito business

Per le aziende ed i liberi professionisti è invece necessario valutare con maggiore attenzione:

  • i documenti necessari per l’apertura,
  • la durata dei “vincoli” (preferibilmente piuttosto brevi per seguire le esigenze di cassa dell’azienda);
  • le modalità di svincolo;
  • le somme minime e massime che sono accettate o che permettono di raggiungere il massimo rendimento applicabile.

Conto deposito business o privati 2019: CheBanca vs Banca Ifis?

Banca Ifis

La banca veneziana da anni presenta all’interno della propria offerta uno dei più noti conti deposito dell’intero panorama nazionale.

Parliamo logicamente di Rendimax offerto sia in una versione per privati che per aziende. Ma quale conviene di più? Vediamo le condizioni proposte al 13 marzo del 2019.

In realtà, in base a quanto si apprende dal sito ufficiale, i tassi di interesse non differiscono tra le due categorie. Per quanto riguarda i possibili guadagni questi si confermano in linea con le logiche di mercato del momento aggirandosi per quanto riguarda i 12 mesi all’1% di interessi.

Da segnalare invece l’orizzonte temporale che a differenza di molti concorrenti si estende fino ai 5 anni della versione TOP con il relativo tasso al 3%. Una soluzione che permette di ricevere gli interessi trimestralmente.

Identiche le condizioni del conto deposito business o privati non vincolato che, nella versione Like con capitale disponibile a chiamata, garantisce l’1%.


Banner conto deposito 300X250

CheBanca (leggi la recensione qui)

Un’altra banca nota per la qualità del conto deposito è Che Banca, facente parte del gruppo Mediobanca. Anche in questo caso è possibile trovare un’alternativa per aziende e clienti retail.

Gli interessi sono inferiori all’esempio precedente ma è possibile, per quanto riguarda i privati, sfruttare i tassi premiali. Questi sono quasi costantemente rinnovati per i nuovi clienti e per la nuova liquidità.

Senza tassi promozionali il tasso per il vincolo massimo di 12 mesi è pari allo 0,40% per i privati e 0,15% per  le aziende. Il conto non ha costi e gli interessi vengono liquidati in anticipo con un notevole beneficio nei flussi di cassa.

 

 

Ti piace? Dillo su:
error

Carta conto del mese

La carta conto del mese è N26. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione Standard N26 non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai all'Home Page mentre per leggere la nostra recensione il link è: N26 Black

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *