Conto corrente gratuito online 2019: 3 alternative

Quali possibilità ho di trovare un conto corrente gratuito online, che sia davvero gratis, e migliore rispetto a un conto tradizionale? Oggi è possibile riuscire a realizzare questo obiettivo, che fino a qualche tempo fa era un’utopia. Vediamo per prima cosa le caratteristiche che deve avere e dove cercare, concludendo con alcuni esempi pratici.

Conto corrente gratuito online: condizioni obbligatorie

E’ capitato a tutti di sentire qualcuno che ha aperto un conto corrente gratuito online, ma poi si è reso conto che non è del tutto gratis od ancora di qualcun altro che pur avendo un conto senza spese, si lamenta del fatto che non ha trovato la soluzione migliore. Perché?

I casi di clienti di banche pentiti o delusi è molto lunga, e ciò accade sia perché le banche spesso cambiano le condizioni. In questo caso ci si ritrova con un prodotto diverso da quello che si aveva poco tempo prima (ad esempio un conto corrente online gratuito che è passato a uno a canone).

Non solo, spesso chi apre un conto comodamente on line, non riesce a scoprire tutte le informazioni necessarie per fare la scelta migliore.

Conto corrente gratuito online: qual è il migliore?

Detto questo, non esiste un conto conveniente più di ogni altro, o il migliore in senso assoluto, se non si fanno le valutazioni sulle esigenze specifiche personali.

Purtroppo si commette spesso l’errore di aprire un conto corrente gratuito online, perché non prevede un canone fisso di gestione, ma poi si rinuncia all’aspetto gratis per:

  • tutte le volte in cui siamo costretti a fare dei prelievi a un Atm con commissione;
  • pagare delle commissioni per fare delle operazioni presso uno sportello;
  • fare bonifici.

Quindi la prima cosa da fare, sempre e a ogni valutazione, è quello di capire il tipo di servizi di cui abbiamo bisogno, e il tipo di uso che se ne farà.

Quali aspetti valutare?

Per individuare tutti gli aspetti più importanti prima di scegliere il c/c giusto dovremmo porci alcune domande e cioè:

  1. Userò il conto sempre online? Questo è possibile soprattutto se non si tratta di un conto unico;
  2. Userò il conto anche tramite uno sportello bancario fisico? Se la risposta è positiva devo cercare di stimare in quali occasioni (per urgenze, per fare solo alcune operazioni che già conosco, nell’arco di un anno, ecc).

Una volta trovate le risposte a queste domande potremo già capire se quello che ci serve è davvero un conto corrente gratuito online oppure un conto con un canone fisso basso che mi fornisce più libertà per decidere quando e come usare il conto stesso.

Conto corrente gratuito online: che cosa deve offrire?

Quando parliamo di un conto corrente gratuito online o tradizionale, dobbiamo concentrarci per prima cosa sui servizi che realmente offre. Ci sono ad esempio dei conti corrente online che non permettono di aprire dei depositi titoli oppure di accedere a una piattaforma di trading.

Questi non sono adatti ad esempio a coloro che hanno bisogno anche di questo tipo di servizio, mentre altri conti non permettono di avere una carta di credito, oppure di poter ottenere un fido o richiedere un finanziamento, ecc.

Alla domanda ‘che cosa deve offrire per essere il migliore o il più adatto’ la risposta dipende sempre da ciò che sto cercando. Quello che però è certo è che un conto, anche se dotato di servizi essenziali,  deve permettere di:

  • fare bonifici;
  • avere una carta di pagamento, almeno di debito;
  • ottenere una domiciliazione bancaria;
  • poter disporre addebiti o accrediti.

Tutte queste operazioni devono/dovrebbero essere gratis, almeno se la gestione avviene tramite home banking (Attenzione! non è detto che il servizio offerto in phone banking sia gratuito come quello da internet banking).

Conto corrente gratuito online: esempi

Il settore dei conti si è evoluto, e oggi possiamo contare anche sui conti online elettronici, sulle carte conto e prodotti simili. Se quello che si sta cercando è comunque un conto corrente gratuito online puro e semplice, allora nel tempo hanno mantenuto condizioni realmente gratis. Vediamole assieme:

Conto digital CheBanca! (qui la recensione)

Il conto digital di CheBanca! è un conto corrente completo, che permette di fare bonifici, usare la carta di debito, e fare prelievi sempre completamente gratis. Con questo conto però ci sono costi per le operazioni a sportello e si deve rinunciare al trading online. Può essere abbinato a una carta di credito che non costa nulla per un uso all’anno di almeno 5 mila euro.


Banner Conto Yellow 300x250

Si pagano invece le operazioni da filiale a differenza del conto Yellow che ha un costo di 2 euro al mese fino a fine 2019. In questo caso le operazioni comprese sono totalmente illimitate. Zero il costo della custodia e amministrazione Titoli così come l’apertura del dossier.

N26

Se si sceglie il conto standard allora non si ha alcun costo fisso. Come vantaggi ci sono: zero commissioni per gli acquisti in valuta diversa dall’euro, e per i prelievi in qualsiasi valuta (leggi la nostra recensione).

Webank

Si tratta di un conto corrente gratis online, che non applica commissioni nemmeno sui bonifici, così come gratuità è la carta di credito Cartaimpronta One.

Carta conto del mese

La carta conto del mese è N26. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione Standard N26 non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai all'Home Page mentre per leggere la nostra recensione il link è: N26 Black

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *