Carta Prepagata Widiba Maxi costi e opinioni 2022

Carta Prepagata Widiba Maxi è la ricaricabile nominativa con Iban offerta da Banca Widiba, la banca online del gruppo Mps. Basandoci sul foglio informativo valido ad inizio 2022 vediamo le sue caratteristiche, costi ed opinioni al di là delle idee soggettive.

La card viene innanzitutto emessa sul circuito Visa e per questo è facilmente accettata in tutto il mondo. Offre una funzionalità abbastanza ampia soprattutto se visualizzata nell’ottica del costo che, come vedremo in seguito, risulta essere alquanto limitato.

Può, alla pari delle altre card della banca online del gruppo Monte dei Paschi, essere personalizzata grazie ai numerosi layout disponibili.

Carta Prepagata Widiba: cosa offre

La carta prepagata Widiba consente ai propri di titolari (che devono aver sottoscritto anche un rapporto di conto corrente con la stessa banca online per poter richiedere la ricaricabile) di:

  • fare pagamenti online e su Pos presso gli esercizi aderenti al circuito PagoBANCOMAT e VISA ELECTRON presenti ed operanti sia in Italia che all’estero;
  • prelevare dagli ATM ove è possibili anche operare ricariche telefoniche e procedere al pagamento delle bollette;
  • ricevere bonifici grazie all’Iban;
  • trasferire denaro, pagare MAV e RAV oltre che i bollettini Freccia appoggiandosi all’internet banking.

Carta Prepagata Widiba: costo

Sottolineiamo subito che la Carta Prepagata Widiba Maxi non presenta un costo di emissione ma solo un canone annuo. Questo è pari a:

  • 10 euro per il primo annuo (in promo, come vedremo in seguito, azzerato);
  • 10 euro per gli anni seguenti.

Questo rappresenta anche l’unico costo fisso mentre quelli variabili sono rappresentati dalle commissioni di prelievo che sono:

  • 0 euro per i prelievi fatti da ATM del gruppo Mps;
  • 2 euro per i prelievi fatti da ATM extra gruppo in Italia e Ue;
  • 4 euro extra Ue (2% in più per le transazioni ‘in valuta’).

Quasi del tutto gratis quelle legate all’internet banking che nel particolare prevede:

  • trasferimento fondi  a altre banche: zero euro;
  • trasferimento fondi  a clienti Mps: zero euro;
  • pagamento bollettini freccia: 1,50 euro;
  • pagamento bollettini RAV e MAV: zero euro;
  • ricarica cellulari: zero euro.

Carta Prepagata Widiba: come funziona la ricarica e quanto costa

La Carta Prepagata Widiba può essere ricaricata attraverso numerose modalità anche se la commissione richiesta non sarà sempre la stessa.

Anche in questo caso approfondiamo il discorso (sempre utilizzando la fonte del foglio informativo e del sito ufficiale Widiba) vedendo come ricaricare la prepagata Widiba e quanto costa. Ad agosto 2018 abbiamo:

  • da internet/mobile banking 0 euro;
  • ATM di banche del gruppo Mps: 1 euro;
  • bonifici anche permanenti: 0 euro;
  • da altre carte prepagate delle banche del gruppo Mps: 0 euro.

Carta Prepagata Widiba: limiti e massimali

La ricaricabile della banca online appartenente al gruppo Mps è dotata di un plafond massimo pari a 10000 euro che corrisponde anche all’importo massimo spendibile giornalmente e per acquisto.

Per quanto riguarda invece i prelievi la somma massima è pari a mille euro (250 per ogni prelievo da ATM) che rappresenta comunque un importo discreto anche raffrontato alle principali alternative.

La carta (inviata gratuitamente a domicilio) ha una validità di 36 mesi e si rinnoverà in maniera automatica. Per le ricariche da sportello automatico si dovrà optare per importi prefissati pari a euro 50, 100, 150, 200, 250 e 500.

Carta Prepagata Widiba: come richiederla

I requisiti sono davvero pochi. Anzi si riducono alla necessità già evidenziata di avere la titolarietà di un conto corrente Widiba ed alla maggiore età.

Carta prepagata Widiba Maxi: contatti

Alla pari degli altri prodotti Widiba è possibile chiedere aiuto attraverso il numero verde 800 225577. Per procedere al blocco (furto e smarrimento) è invece necessario riferirsi ad un altro numero verde Widiba e cioè l’800 822 056  (+390260843768 fuori dall’Italia).

 

Carta conto del mese

La carta conto del mese è Hype. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione base Hype non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai al sito ufficiale cliccando questo link mentre per leggere la nostra recensione il link è: https://www.carteconto.org/carta-hype/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.