Carta prepagata Fineco: la nostra recensione

All’interno del panorama sempre più ampio delle carte di pagamento ricaricabili troviamo anche la Carta prepagata Fineco.

Vediamone insieme costi e condizioni in base a quanto evidenziato dal foglio informativo ufficiale valido al 19 luglio in modo da valutarne la convenienza a prescindere dalle opinioni personali.

Carta prepagata Fineco: costi e condizioni

Iniziamo subito analizzando la convenienza della carta ricaricabile offerta dalla banca ‘online’ del gruppo UniCredit. Per comprendere l’adeguatezza dei costi è necessario specificare come la Carta prepagata Fineco sia una ricaricabile ‘classica’ non dotata quindi di Iban.

A differenza di molte altre cards concorrenti la proposta di Fineco presenta un canone pari a 9,95 euro su base annuale. Questa cifra si riduce a 5,95 euro per i correntisti che hanno aperto il conto prima del 19 marzo del 2012.

Si tratta evidentemente di una scelta ‘particolare’ visto la frequente gratuità delle cards concorrenti (come nel caso di Hype Start). Di contro la Carta prepagata Fineco non presenta spese di ricarica diventando un ottima scelta per chi effettua frequenti ricariche ad un costo totalmente gratuito.

Ricordiamo comunque che le modalità di ricarica sono alquanto limitate, riducendosi nel 2019 alla sola ricarica dal conto dell’intestatario.

Prelievi

Tra le altre spese troviamo quelle di prelievo. Ancora una volta ci troviamo di fronte a luci e ombre. Se infatti non ci sono differenze tra l’Italia e l’estero (rendendola una soluzione adatta a chi viaggia) di contro vengono sempre richiesti 2,90 euro a prelievo, compresi quelli effettuati sugli ATM del gruppo (1,95 per i correntisti pre 19 marzo 2019).

Plafond ed altri limiti

La Carta prepagata Fineco presenta un plafond che potremmo definire ‘intermedio’ essendo pari a 2500 euro per un massimale mensile di 10 mila euro. N.B. I massimali scendono a 1000 euro nel caso della card per minorenni (leggi l’articolo dedicato alle card per minorenni).

Per quanto riguarda gli altri limiti oltre a quelli di ricarica abbiamo quelli riferiti al prelievo. Nel particolare è possibile prelevare fino a 500 euro al giorno in un massimo di 3 prelievi.

Carta prepagata Fineco: requisiti

La ricaricabile della banca online appartenente al gruppo UniCredit è richiedibile esclusivamente  da parte dei correntisti. Come già evidenziato questi godono di condizioni parzialmente differenti in funzione della data di apertura del c/c.

Questa card è fruibile anche dai minorenni con un età superiore a 10 anni. E’ infatti possibile richiedere fina cinque carte prepagate Fineco aggiuntive  che potranno essere utilizzate anche dagli under 18 e dai ‘non correntisti’. Obbligatoria la residenza in Italia.

Altre peculiarità

Tra gli aspetti positivi di questa ricaricabile troviamo sicuramente il look, selezionabili tra sette alternative differenti. Le card possono essere emesse sia sul circuito Mastercard che sul quello Visa.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche parliamo di una classica carta prepagata chip & pin oltre che la modalità contactless (niente Pin sotto i 25 euro).

La Carta prepagata Fineco viene inviata a domicilio ad un costo di 1,30 euro dopo di che deve essere attivata online.

Ti piace? Dillo su:
error

Carta conto del mese

La carta conto del mese è N26. La scelta è dovuta soprattutto alle recenti novità introdotte tra cui l'adesione, tra le prime in Italia, a Google Pay. Ricordiamo che nella sua versione Standard N26 non ha nessun costo e permette di ricevere e fare bonifici, pagare gratuitamente online e con Pos, prelevare gratis in Euro da tutti gli ATM. Per maggiori info e per aprirla vai all'Home Page mentre per leggere la nostra recensione il link è: N26 Black

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *